Le professioni del settore Food

Un settore che non conosce crisi, un mestiere particolare che premia chi continua ad evolversi senza dimenticare le proprie radici: stiamo parlando del multiforme mondo della ristorazione e delle professionalità ad esso legate, una carriera sicuramente impegnativa ma che sa regalare immense soddisfazioni a chi la sceglie.

È fondamentale conoscere a fondo le buone pratiche e le procedure che partono da una solida base teorica. Altrettanto indispensabile è l’esperienza sul campo, “farsi le ossa” e “sporcarsi le mani”, letteralmente! Solo così si entra a far parte della nutrita schiera di professionisti del settore food, e, considerando che il 53% delle figure professionali più ricercate del momento è nell’ospitalità e nella ristorazione, potrebbe non essere un’opportunità da cogliere.

Le professioni del settore food più richieste

Aiuto cuoco
Gestisce le materie prime, prepara le basi e i semi-lavorati, affianca lo Chef nella preparazione dei piatti. È inoltre il responsabile delle operazioni che precedono e seguono il servizio di somministrazione, della pulizia e dell’igiene del luogo di lavoro. Per i non addetti ai lavori, potrebbe sembrare che sia sufficiente una buona manualità e la passione per la cucina per poter svolgere questo ruolo. In realtà, è necessaria un’ottima conoscenza sia delle materie prime e degli alimenti, sia degli utensili da utilizzare, a volte delicati e a volte pericolosi se utilizzati in maniera non conforme, sia delle procedure igieniche da eseguire scrupolosamente ogni giorno.
Al momento attuale, è consigliabile acquisire competenze specifiche anche nell’ambito “street food”, specializzazione non più di nicchia: 3 italiani su 4 sono consumatori di “cibo da strada”, anche grazie ai sempre più frequenti festival a tema.

Pasticciere
Tra gli ingredienti principali della ricetta per diventare pasticciere ci sono: conoscenze scientifiche delle materie prime, delle loro reazioni chimiche e degli abbinamenti; manualità per creare prodotti non solo buoni da mangiare ma anche belli da vedere; un pizzico di follia per sperimentare e ricercare nuove ricette e nuovi sapori. Anche per questa professione, non ci si può improvvisare: la formazione specifica è necessaria per comprendere a fondo le interazioni tra gli alimenti e i loro comportamenti quando vengono combinati, oppure sottoposti a variazioni di temperatura.
E per chi si chiede: è possibile fare i dolci senza latte e uova? La risposta è sì, e anzi, la pasticcieria vegana è un trend da tenere sott’occhio, non solo per soddisfare la gola di chi sceglie per ragioni etiche di adottare un’alimentazione senza latticini né derivati animali, ma anche per deliziare il palato di chi è allergico o intollerante.

Barman e bartender
Precisione millimetrica, stile curato e capacità di relazionarsi con qualsiasi tipo cliente: sono queste le accortezze che donano un fascino irresistibile a chi lavora dall’altra parte del bancone di un bar.
Fare il barman non vuol dire semplicemente somministrare le bevande ai clienti. Svolgere questa professione vuol dire gestire un intero locale e occuparsi delle relative attrezzature; accogliere e consigliare adeguatamente il cliente; pianificare l’offerta, gestire gli approvvigionamenti; organizzare il lavoro e gestire i collaboratori.
Un lavoro complesso tanto quanto appassionante, alle volte anche spettacolare: avete presente quel movimento fluido elegante, quasi acrobatico, con cui il barman miscela il cocktail e infine lo porge al cliente? Si chiama “mixology” ed è la tendenza del momento in fatto di bartending.

Le professioni del settore food con i corsi Assforseo

Oggi con i corsi Assforseo della linea food puoi acquisire le competenze specifiche necessarie per svolgere le professioni di aiuto cuoco, pasticciere, barman e bartender, con focus specifici rispettivamente sui seguenti temi: street food, pasticcieria vegana, mixology.
A chi si rivolgono i corsi? Finanziati dal bando Torno Subito 2018, i corsi Assforseo sono rivolti a diplomati, studenti universitari o laureati, giovani in possesso di attestato IeFP, italiani e stranieri, dai 18 ai 35 anni residenti nel Lazio. Si svolgono presso l’Università dei Sapori, in Umbria, prestigioso Ente di formazione accreditato, punto di riferimento culturale per le eccellenze enogastronomiche, con oltre 20 anni di esperienza nel settore e un’ottima ricaduta occupazionale.

Scopri come partecipare: http://corsi.assforseo.info/#ts-gusto

I commenti sono chiusi