Politiche per il lavoro e l'inclusione sociale

inclusione

Ass.For.SEO dedica un’attenzione speciale a quelle categorie di persone che incontrano maggiori difficoltà nel mercato del lavoro, promuovendo azioni integrate nel campo delle politiche attive per il lavoro.

Lavoro e inclusione sociale
Il focus di ogni intervento Ass.For.SEO è rappresentato dal bisogno del beneficiario finale del progetto. Da sempre, infatti, l’ente dedica un’attenzione speciale a quelle categorie che incontrano maggiori difficoltà nel mercato del lavoro, o problemi più generali d’inclusione sociale, proponendo azioni integrate nel campo delle politiche attive per il lavoro, delle pari opportunità, della conciliazione tra vita familiare e vita professionale e per l’inclusione sociale. I servizi offerti includono attività di orientamento, bilancio di competenze, matching domanda/offerta di lavoro, accompagnamento all’inserimento professionale, orientamento e assistenza tecnica all’autoimpiego e alla creazione d’impresa.

Orientamento e counselling
L’orientamento e il counselling hanno assunto un ruolo sempre più importante come metodologie privilegiate per aiutare studenti e lavoratori ad analizzare e interpretare i propri fabbisogni, a rafforzare la consapevolezza delle proprie capacità, la stima in se stessi e nelle proprie possibilità di crescita e quindi la capacità di costruire in modo consapevole le proprie scelte, formative e professionali.
Il bilancio di competenze erogato da Ass.For.SEO è proposto in differenti contesti e per diverse tipologie di utenti. La metodologia adottata è volta a stimolare l’attivazione personale attorno alla costruzione, implementazione e controllo di piani di sviluppo personale e d’inserimento professionale. In particolare, essa garantisce la partecipazione attiva dell’utente, l’attenzione al sistema di competenze, l’adozione di un modello di auto-osservazione e auto-valutazione.

Inclusione lavorativa e invecchiamento attivo
L’offerta progettuale Ass.For.SEO si è da tempo indirizzata verso quelle tipologie di utenti che incontrano maggiori difficoltà nel mercato del lavoro. Piuttosto diversificate nelle loro problematiche specifiche, tali categorie sono tutte prioritarie nell’ambito della Strategia europea per l’occupazione e nelle conseguenti politiche per l’inclusione, lavorativa e sociale, adottate a livello nazionale.
I progetti dell’ente non si limitano a potenziare il livello di empowerment e di occupabilità dei destinatari, ma prevedono spesso vere e proprie azioni di supporto nei processi d’inserimento occupazionale. In particolare le seguenti categorie rappresentano ormai dei target group prioritari nell’offerta progettuale della società:
- donne, con interventi di orientamento, formazione e sostegno alla creazione d’impresa;
- immigrati, con progetti che mirano a rispondere al bisogno d’integrazione e di riconoscimento socio-economico;
- detenuti, con attività di formazione e riqualificazione professionale che s’inseriscono all’interno di una strategia più generale di reinserimento lavorativo e sociale dei soggetti sottoposti a misure detentive;
- over 40, con percorsi integrati che mirano all’adeguamento e al rafforzamento delle competenze lavorative;
- anziani, con iniziative volte a promuovere la familiarizzazione della popolazione adulta con le nuove tecnologie e in generale processi di invecchiamento attivo della popolazione.